Turismo: tel. 06.44 180 222 - Addetti Vendita Settore: tel. 06 44 180 258/249 turismo@dlfroma.it
Turismo: tel. 06.44 180 222 - Addetti Vendita Settore: tel. 06 44 180 258/249 turismo@dlfroma.it

Ferragosto al Lago Maggiore e al Lago d’Orta

0
Prezzo
Da€690
Prezzo
Da€690
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
N. Persone*
Camera*
Polizza annullamento*
Adesione all'invio della newsletter*
Note
Ho preso in visione i Termini di servizio e la Dichiarazione sulla privacy.
Si prega di accettare tutti i termini e le condizioni prima d'inoltrare la richiesta.
Salva nella Lista dei Desideri

Aggiungere elementi nella Lista dei Desideri richiede un account

1613
I viaggi ed i soggiorni elencati in questo catalogo sono in collaborazione con i tour Operatori riportati su ogni frontespizio. Pertanto i contratti di viaggio saranno regolati dalle condizioni di partecipazione di ciascuno di questi operatori. I soci del DLF ne potranno prendere visione consultando i loro cataloghi.
Viaggi riservati ai soci dell'Associazione DLF in possesso della tessera anno 2020.
TASSA DI SOGGIORNO:
i comuni italiani hanno la facoltà di applicare la tassa di soggiorno. Detta tassa non è prevista nelle quote riportate nelle tabelle, se applicata, dovrà eventualmente essere pagata dal cliente direttamente in loco.
ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO VIAGGIO:
è facoltativa da richiedere all'atto d'iscrizione.
FASCE DI ETA': sono sempre non compiute.

N.B. La prenotazione richiede il versamento di un acconto pari al 25% del totale.
Saldo 30 giorni prima della partenza.
IN CASO DI RINUNCIA PER QUALSIASI MOTIVO VERRANNO ADDEBITATI € 20,00 A TITOLO DI GESTIONE PRATICA.

Hai una domanda?

Non esitare a contattarci.
Saremo lieti di rispondere alle tue domande.

06 44 180 258/249

turismo@dlfroma.it

Dal 13 al 18 agosto
Dettagli del Tour

Un paesaggio sempre sorprendente e affascinante, dalle mille diverse sfumature. Acque dalle tinte azzurre e verdi, rilievi rocciosi ricoperti da boschi, paesini costruiti in pietra arroccati fra il lungolago e le montagne, splendide città ricche di storia e cultura e le Isole Borromee e San Giulio…un incanto da non mancare!

 

 

 

 

 

Luogo di partenza e rientro

Roma

Le quote includono

Trasporto in pullman Gran Turismo per l’itinerario indicato
Pedaggi autostradali ed autista al seguito
Sistemazione presso Hotel Il Chiostro 3 stelle sup. o similare in camere con servizi privati
Trattamento di pensione completa con cene in hotel e
Con nr. 5 PRANZI in ristorante come da programma
Escursione dell’intera giornata all’Isola Bella in BATTELLO e CON GUIDA
Battello per l’Isola San Giulio da Orta San Giulio e vv.
Servizio di guida per la visita del Lago d’Orta (2 ore)
Servizio di guida per l’intera giornata del 17 Agosto
NOSTRO ACCOMPAGNATORE -Assicurazione per RC secondo le norme vigenti
Assicurazione medico / bagaglio

Le quote non includono

Le bevande
gli ingressi
tassa di soggiorno da pagare obbligatoriamente in loco e tutto ciò non espressamente indicato nella voce “la Quota Comprende”

Itinerario

1° giornoROMA/PAVIA/MEINA O DINTORNI

Ritrovo dei partecipanti in luogo da stabilire e partenza in pullman per Pavia. Arrivo e
Pranzo in ristorante. Al termine visita della celeberrima Certosa con guida interna. La Certosa, il cui nome latino e’ Gra-Car (GratiarumCarthusia) è un monastero con annesso Santuario della Beata Vergine Maria Madre delle Grazie, situato distante circa 8 km da Pavia. Voluta da Gian Galeazzo Visconti, Duca di Milano, che il 27 agosto 1396 poneva la prima pietra del Monumento per mantenere un voto alla Madonna delle Grazie, la Certosa oggi e’ affidata alla gestione dei monaci cistercensi del Priorato della Vergine della Certosa Ticinese, Qui svolgono vita monastica, occupandosi anche delle visite guidate ed alla vendita di articoli sacri e prodotti tipici. Al termine proseguimento per Meina, graziosa cittadina situato sulle sponde del Lago Maggiore che gode di un clima mite che ha influenzato positivamente la sua vocazione turistica. Arrivo all’hotel Villa Paradiso o similare e sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

2° GiornoISOLE BORROMEE

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita delle Isole Borromee con guida.
Immerse nelle meravigliose e suggestive acque del Lago Maggiore, le Isole Borromee costituiscono un prezioso arcipelago lacustre ricco di flora e fauna. Amato da Ernest Hemingway e meta favorita dei reali d’Inghilterra, l’arcipelago è formato dalla monumentale Isola Bella che ospita il seicentesco palazzo Borromeo e i suoi scenografici giardini, dalla pittoresca Isola dei Pescatori e dall’Isola Madre – nota per il giardino botanico ricco di piante rare – Partenza per Stresa con battello privato alla volta dell’Isola Bella. Visita del Palazzo Borromeo con i suoi bellissimi affreschi del Tiepolo e Tempesta, la galleria degli arazzi e del lussureggiante giardino sul lago. Pranzo in ristorante. Al termine del pranzo si continua la navigazione alla volta di Isola Madre, visita allo splendido giardino botanico ricco di piante rare e fiori esotici. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GiornoLAGO D’ORTA

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita del Lago D’Orta e dei suoi dintorni.
Sulle sponde del lago d’Orta sorge una cittadina dall’imperdibile fascino: Orta San Giulio, fronteggiata dalla stupenda Isola di San Giulio. Il caratteristico aspetto di Orta è dato dall’arte Rinascimentale e Barocca che contraddistingue i suoi Palazzi Signorili e i suoi magnifici giardini. Da ammirare le splendide residenze di Villa Perone e di Villa Crespi, nonché il Palazzo della Comunità, un tempo sede del Consiglio della Riviera.
La piccola Isola di San Giulio, raggiungibile in battello o in motoscafo, è dominata dalla basilica romanica, dal palazzo vescovile e dall’abbazia benedettina.
La leggenda narra che quest’isola, distante non più di 400 metri dalla riva di Orta, un tempo era uno scoglio abitato da serpi e terribili mostri, fino a quando nel 390 vi approdò San Giulio: attraversando le
acque del lago sopra il suo mantello e guidato nella tempesta dal suo bastone, il Santo fondò una chiesa, nella quale scelse poi di essere sepolto, e trasformò l’isola nel centro di evangelizzazione di tutta la regione. Bella la passeggiata percorrendo una stradina che si snoda in tutta l’isola: si tratta si tratta
della “via del silenzio e della meditazione”, suggestivo connubio tra spiritualità e architettura. Camminando per i vicoli di San Giulio si raggiunge l’ottocentesco Palazzo dei Vescovi e l’Abbazia Benedettina Mater Ecclesiae. Pranzo in ristorante. Al termine della giornata, rientro in hotel, cena e pernottamento.

4° giornoVERBANIA PALLANZA VOGOGNA

Prima colazione in hotel e quindi partenza per l’escursione dell’intera giornata in alcune delle località più belle sul Lago Maggiore: Verbania, Intra e Pallanza.
Pallanza è una meravigliosa località di villeggiature con numerose ville sparse tra i parchi ed i suoi lungolago, ombreggiati da alte magnolie ed oleandri, offrono splendide vedute. All’uscita della città e sulla strada per Intra, si trova il vastissimo parco all’inglese di VILLA TARANTO, villa considerata uno dei giardini più belli al mondo, le cui origini si possono far risalire al lontano 1931. Il giardino è una vera e propria opera d’arte con migliaia di piante e fiori provenienti da ogni parte del mondo. Alcuni esemplari sono molto rari e impreziosiscono questa “galleria d’arte botanica” che, ogni primavera/estate, offre uno spettacolo unico e suggestivo.
Pranzo in ristorante. Proseguimento, quindi , per Vogogna un piccolo comune situato nel cuore della verdeggiante Val d’Ossola, a solo pochi chilometri da Verbania ed inserito nel prestigioso circuito dei Borghi più belli d’Italia.
Vogogna è sede del Parco Nazionale della Valgrande, la zona selvaggia più estesa d’Italia, uno splendido paesaggio verticale di montagna che culmina nel Monte Rosa (4637 m.). Le origini del centro risalgono all’epoca romana ma fu solo nel XIII secolo che, grazie alla sua posizione geografica, il borgo acquistò prestigio e venne scelto come capoluogo dell’Ossola inferiore. Oggi Vogogna conserva intatto tutto il suo fascino di antico centro medievale e vi aspetta per svelare tutti i suoi tesori. Nel centro storico di Vogogna si potrà ammirare il Palazzo Pretorio, costruito nel 1348 dal vescovo di Novara Giovanni Visconti come sede del Vicario, che riprende il modello architettonico del broletto lombardo. All’interno dell’edificio si trova il cosiddetto Mascherone celtico in pietra ollare, originariamente posto nel cortile della Chiesa di San Pietro dove era inglobato in una fontana. Intorno al Palazzo si trovano invece le dimore più signorili del borgo come Villa Biraghi Lossetti. Da non perdere anche la Chiesa del Sacro Cuore di Gesù in stile neogotico e la Casa Marchesa, la più antica dimora nobiliare del borgo.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

5° giornoROCCA BORROMEA DI ANGERA /ARONA

Prima colazione in hotel e partenza per la visita di un’altra sponda di questo bellissimo lago.
Sull’estremità meridionale del Lago Maggiore si trova la Rocca Borromea di Angera, un incredibile edificio risultato di cinque diversi corpi di fabbrica, costruiti tra l’XI e il XVII secolo: l’Ala Scaligera, l’Ala Viscontea, la Torre di Giovanni Visconti, l’Ala dei Bo rromeo. Al suo interno ospita il Museo della Bambola e d el Giocattolo , il più grande ed importante d’Europa, che ripercorre la storia del giocattolo dal XVIII secolo fino ai giorni nostri. Le Sale Storiche ospitano invece preziosi affreschi, antiche tele e decorazioni originali. All’esterno invece il Giardino M edievale vi farà fare un viaggio indietro nel tem po. Pranzo in ristorante.
Nella parte meridionale del lago, sulla sponda piemontese, si trova Arona, comune della provincia di Novara dove furono ritrovati i primi insediamenti umani della regione Arona, comune della provincia di Novara dove furono ritrovati i primi insediamenti umani della regione che risache risalgono all’epoca preistorica. Qui si trova il famoso lgono all’epoca preistorica. Qui si trova il famoso Colosso di San Carlo BorromeoColosso di San Carlo Borromeo, una imponen, una imponente te statua di ben 35 metri di altezza. Il statua di ben 35 metri di altezza. Il SancarloneSancarlone, così è , così è soprannominato, è stato per diverso tempo la soprannominato, è stato per diverso tempo la statua più alta del mondo. La sua particolarità sta nel fstatua più alta del mondo. La sua particolarità sta nel fatto che è possibile salire all’interno tramite una atto che è possibile salire all’interno tramite una scala che vi porterà fino alla testa scala che vi porterà fino alla testa dove dove potrete godere di una potrete godere di una magica vista sul lago attraverso i buchi magica vista sul lago attraverso i buchi degli occhi, delle narici e delle orecchie.degli occhi, delle narici e delle orecchie. Rientro nel pomeriggio in hotel, cena e pernottamento.Rientro nel pomeriggio in hotel, cena e pernottamento.

6° giornoSTRESA/MOTTARONE/ROMA

Prima colazione in hotel e quindi partenza alla volta di Stresa. Posta di fronte alle Isole Borromee, questa cittadina nota soprattutto come stazione climatica era apprezzata in passato da artisti e letterati. Oggi è un importante centro turistico e delizioso luogo di soggiorno. Da Stresa si raggiungere la celebre Salita del Mottarone, percorso affascinante che si snoda in gran parte immerso nelle silenziose abetaie che rendono l’atmosfera quasi surreale. Dalla cima del Mottarone, raggiungibile facoltativamente in funivia, nonostante sia tra le montagne meno alte delle Alpi, domina un panorama spettacolare con vista a 360° dalle Alpi Marittime al Monte Rosa i sei laghi (Orta, Maggiore, Mergozzo, Varese, Monate, Comabbio). Pranzo libero e partenza per il rientro a Roma.

Foto